Modalità di pagamento e distribuzione dei bollettini

La distribuzione dei bollini avverrà solo se gli stessi saranno pagati al momento del ritiro (o prima tramite bonifico bancario), attraverso Contanti, Bancomat/Carta di credito e Assegni.
Non sarà possibile ottenere dilazioni di pagamento.I pagamenti tramite bonifico potranno essere effettuati alle seguenti coordinate bancarie:
IBAN: IT 03 U 03111 02691 0000 0000 3670 - UBI  BANCA
Indicando la causale: acquisto bollini Ditta: xxxx xxxx srl.

IMPORTANTE: all'atto dell'acquisto i manutentori dovranno specificare il numero di bollini destinati agli usi abitativi privati e quelli destinati ad uso diverso dall'abitativo come specificato nella nota in calce.I bollini saranno in vendita presso il nostro ufficio in V.Scrima 29 Ancona (stessa sede dove vengono rilasciati anche i permessi di sosta per residenti e attività artigianali).

Orario di apertura dell’ufficio PER LA CONSEGNA DEI BOLLINI: dalle h 8.30 alle h 13.00, dal lunedì al sabato compreso.

                                                                                       Costo dei Bollini

                                                                              GENERATORI DI CALORE A FIAMMA

 

POTENZA UTILE NOMINALE

COMPLESSIVA DELL'IMPIANTO(KW)

CONTRIBUTO

         (€)

FINO A 100 14,00
DA 101 A 200 56,00
DA 201 A 300 98,00
SUPERIORE A 300 140,00

 

 

ALTRE TIPOLOGIE DI IMPIANTO

                          TIPOLOGIA IMPIANTO CONTRIBUTO (€)

   Impianti con macchine Frigorifere/pompe di calore

aventi potenza utile nominalecomplessiva fino a 100KW

14,00

impianti con macchine frigorifere/pompe di calore aventi potenza

utile nominale complessiva >100KW

56,00
Impianti alimentati da teleriscaldamento 14,00
Impianti cogenerativi 56,00

NOTA BENECome ben noto, gli importi del segno identificativo, che variano a seconda della potenza e del tipo di impianto, pur venendo anticipati dalle ditte di manutenzione, sono in realtà a carico del consumatore finale al quale viene addebitato l’importo pagato per suo conto, come somma “non imponibile Iva ex art.15, DPR 633/72”. La società M&P, invece, deve addebitare l’Imposta sul valore aggiunto ovviamente calcolata scorporando la percentuale dell’aliquota d’imposta dal valore del bollino, ed emettere fattura intestata al manutentore che ritira i bollini.La novità consiste nell’applicazione dell’Iva in fattura in maniera differenziata: 10% o 22%, a seconda se si tratti, rispettivamente, di un bollino destinato ad un impianto per uso abitativo privato, oppure no. In altre parole avremo 2 serie di bollini: SERIE VERDE: Bollini destinati agli usi abitativi privati;
SERIE GIALLA: Bollini destinati ad uso diverso da quello abitativo.

Gli importi a disposizione sono tutti quelli previsti dalla legge Regionale, ovvero:

 

COLORE                  VERDE                                                     
SERIE A B C D
Valore bollino, EURO= 14 56 98 140
COLORE GIALLO      
SERIE E F G H
Valore bollino, EURO= 14 56 98 140

Inoltre sul bollino stesso verrà indicato esplicitamente l’uso a cui è destinato e l’aliquota iva a cui è assoggettato l’importo esposto.
Sarà ogni singolo manutentore, al momento dell’acquisto o della prenotazione, ad indicare i quantitativi dell’uno o dell’altro tipo necessari.
Se le quantità non si rivelassero coerenti con le necessità, nessun problema per il manutentore  che potrà ottenere un  cambio tra un tipo ed un altro di bollino.Per ulteriori informazioni rivolgersi a:Mobilità e Parcheggi s.p.a.
Via Senigallia 18 – 60127 Ancona
Tel. 071 2818645
fax. 071.28.14.395

 

 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo